Questo sito usa i cookie.  I cookiee sono una diavoleria informatica che serve per migliorare il sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies necessari per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per maggiori dettagli vai su Privacy.
Se hai letto e accetti i cookies di questo sito clicca su Accetto

Economia

Capitalismo di stato

Se la Banca Centrale della Cina interviene a frenare il crollo della borsa cinese è un criticabilissimo Capitalismo di Stato di un'economia arretrata, di potere e poco trasparente.

Se ad intervenire è il governatore della Banca Centrale Europea o Americana, è un apprezzabile sostegno regolarizzatore ai mercati ed alle economie.

Così è se vi pare.

Ha parlato Mario Draghi, ha detto che l'economia europea è in ripresa, ma meno di quanto previsto, ha detto che l'inflazione è in ripresa ma meno di quanto previsto, e che sono pronti a continuare il Quantitative Easing oltre il settembre 2016, più di quanto previsto.

Niente di nuovo sotto il sole. Solo la estenuante certezza che le politiche di immissione di nuova moneta messe in atto dalle banche centrali mondiali, continuano ad essere fallimentari.

E allora, come diceva il buon Moretti: "continuiamo a farci del male!"

Gianni Di Noia